Programma 2018 - 2019

Le casette

Piacere e benessere

6 attività top infrasettimanali per rigenerarsi

Il lusso di godersi ogni momento in tranquillità è il vero tesoro di Merano. Durante la prima parte della settimana è possibile trarre il meglio da ciò che la città offre. Le soleggiate giornate invernali favorite dalla bassa quota e l’atmosfera raffinata delle vie del centro accolgono gli ospiti in uno scenario di rara bellezza.

Ecco selezionate per voi 6 attività da non perdere:

  • GUSTARE UNA RICCA COLAZIONE NEI CAFÈ-PASTICCERIE DEL CENTRO
    Iniziare la giornata con una gustosa colazione con dolci locali in uno dei frequentati cafè-pasticcerie del centro, è la scelta migliore per chi desidera vivere un’esperienza da vero meranese, che si rilassa leggendo un quotidiano. Troverete solo prodotti di qualità e rigorosamente legati alla tradizione.
  • FARE UNA ROMANTICA PASSEGGIATA
    Dal centro di Merano si ha accesso a sentieri panoramici e naturalistici della città. I 18 km di passeggiate sono adatti ai passeggini e si prestano ad essere percorsi tutto l’anno.
    Passeggiata Tappeiner
    Lungo l’asse est-ovest della città, è particolarmente soleggiata e offre uno straordinario panorama sulla conca e la Val d’Adige. Creata da Franz Tappeiner, medico e ricercatore altoatesino, il percorso di quattro chilometri, si sviluppa dalla Passeggiata Gilf seguendo il profilo di Monte Benedetto fino a Quarazze.
    Passeggiata Gilf
    La più romantica delle passeggiate si snoda su entrambi i lati del Passirio dalla gola del torrente fino al suo ingresso in città. Sul versante destro si collega direttamente con il sentiero che porta alla Polveriera e alla Passeggiata Tappeiner mentre, sulla sinistra, si congiunge alla Passeggiata d’Estate. Versi amorosi di poeti moderni e contemporanei sono incisi a fuoco su una serie di panchine.
    Il Sentiero di Sissi
    Il percorso tematico più famoso di Merano è il Sentiero di Sissi, dedicato all’imperatrice Elisabetta d’Austria. Il percorso collega i Giardini di Castel Trauttmansdorff con il centro città, attraverso undici tappe e punti panoramici, tra cui Castel Rubein che ospitò parte della famiglia imperiale, Castel Rottenstein che accolse la stessa Sissi, e il Kurhaus.
  • CONOSCERE LA CUCINA ALPINA-MEDITERRANEA
    A Merano la gastronomia riflette la storia della città: molti dei suoi ristoranti offrono infatti sia cucina alpina che mediterranea, che spesso si fondono in proposte originali ed interessanti. La sostanziosa cucina tirolese è stata influenzata in modo decisivo dai caratteri della tradizione mediterranea e meridionale. Gli ingredienti fondamentali spaziano dai diversi tipi di farina, impiegati per produrre gustosi pani, al maiale, che viene trasformato in Speck, ma non manca un‘ampia varietà di formaggi freschi e stagionati, patate in tutte le varianti e un grande assortimento di erbe aromatiche.
  • RILASSARSI NELLE ACQUE TERMALI
    Le Terme Merano si presentano come la quintessenza del benessere e del relax. L’elegante struttura termale si trova proprio nel centro della città e offre ai visitatori accesso a 15 piscine aperte tutto l’anno (di cui due con acqua termale contenente radon), un’ampia area sauna ed uno “Spa & Vital Center”. Ma per godere al meglio la pace e il piacere di un bagno termale si consiglia una visita nella prima parte della settimana.
  • PASSARE ALCUNE ORE SULLA NEVE
    Il soleggiato comprensorio sciistico e escursionistico di Merano 2000 è un invito a lasciare la città con la funivia più grande dell’Alto Adige, che in soli 7 minuti vi porta tra le montagne sulla splendida “terrazza di Merano”. Sciare a Merano 2000 significa godersi il sole, la buona cucina e piste adatte a tutti. Tutt’attorno, avvincenti itinerari per ciaspolate e sci-alpinismo attraversano incantevoli paesaggi invernali. Romantiche gite in carrozze trainate da cavalli Avelignesi portano alla scoperta di boschi innevati tra Avelengo e Verano.
  • BERE IN COMPAGNIA UN IRRINUNCIABILE APERITIVO
    L’usanza dell’aperitivo si è ormai affermata da tempo anche lungo il Passirio, dove ha trovato interessanti accenti locali, magari ascoltando buona musica. Da non dimenticare anche le birre locali di lunga tradizione e i vini bianchi e rossi di prima classe che vengono prodotti a Merano e dintorni. Oltre alle varietà di fama internazionale, quali Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon, Gewürztraminer, Riesling e Kerner, Merano può vantare anche due vini rossi autoctoni: il Lagrein e la Schiava.

Condividi questa pagina

Solo il meglio per voi

Arrivare in treno conviene!

Ai Mercatini Originali Alto Adige Südtirol con Trenitalia

Scopri di più